Archiviata da pochi giorni la 53sima edizione del Vinitaly, il salone internazionale dei vini e distillati, la più grande manifestazione al mondo dedicata al mondo del vino,
vorremmo darvi alcuni utili consigli su come scegliere i vini giusti per la vostra idea di cerimonia nuziale. Come ormai è usanza di molti futuri sposi, la pratica dell’assaggio dei piatti che saranno serviti al pranzo del grande giorno si rivela sempre un’ottima tattica per comporre un menu adatto ai propri gusti e a quelle degli invitati. Attenzione però alla selezione dei vini giusti perché, in caso di scelte non azzeccate, si rischia di rovinare il gusto generale di un menu scelto con tanta fatica.

Una prima strada da poter seguire per scegliere il vino più adatto al vostro menu di matrimonio è quello di farsi guidare dal territorio. Se i piatti che avete scelto hanno
una forte influenza territoriale, per ingredienti utilizzati e ricette seguite, una scelta di sicuro successo è quella di abbinarli a vini tipici del territorio. L’Italia è una nazione
ricca di eccellenze territoriali enogastronomiche, per cui non dovreste avere grossi problemi a fare i giusti abbinamenti. Volendo limitarci solo alla nostra regione, la
Campania, potete scegliere vini rossi come un Aglianico o un Piedirosso, oppure se vi orientate sui vini bianchi una Falanghina un Fiano o un Greco.

Una seconda strada che vi consigliamo di seguire è quella delle emozioni e dei ricordi. Il giorno del matrimonio è un insieme unico ed irripetibile di emozioni, ed è giusto affidarsi ad esse per celebrarlo nel modo migliore. Ad esempio, rifarsi ai profumi ed aisapori di un viaggio che avete condiviso, nel quale magari il vostro amore è  sbocciato, può essere un’ottima fonte di ispirazione per la vostra selezione di vini. Se la Toscana è una meta a voi cara, importante per la vostra storia d’amore, abbinate un Chianti Classico o un Brunello di Montalcino ai vostri secondi di carne. Se, invece, siete legati alla bellissima Sicilia potete abbinare un ottimo Catarratto o un Grillo al vostro antipasto a base di pesce.

Per il giusto abbinamento del vino al menu tenete sempre presente anche il clima della stagione in cui vi sposate. Per le cerimonie che si tengono in primavera/estate,
con clima più caldo, è preferibile orientarsi su vini bianchi dal gusto più fresco come uno Chardonnay o un Sauvignon, che si sposano ottimamente con piatti più
leggeri e a base di pesce che sono indicati per la stagione. Se, invece, la vostra cerimonia si tiene in autunno/inverno, la scelta ricadrà su vini rossi più corposi e
strutturati, come un Montepulciano o un Nero d’Avola, perfetti per piatti calorici che si gustano più volentieri con temperature fredde.

Infine, un consiglio per il vino di accompagnamento al buffet dei dessert che deve essere sempre rigorosamente dolce.
Potete scegliere tra un’ampia gamma di bollicine italiane tra cui l’Asti Spumante o il Moscato d’Asti o ancora un Brachetto D’Acqui; oppure potete optare per un delizioso vino liquoroso come il Passito. Se, invece, volete deliziare i vostri ospiti con una proposta straniera, chic e raffinata, andate sul sicuro con un immancabile classico, ovvero il re delle bollicine, sua maestà lo Champagne.